Nuove collezioni Armani Fur Free

fur-free-armani

Armani annuncia che le sue nuove collezioni saranno Fur Free

Armani segue le orme di Calvin Klein, Stella McCartney, Hugo Boss e Tommy Hilfiger.
Finalmente anche la nota maison ha deciso di aderire alla campagna Fur Free e questo significa che già a partire dalla prossima collezione autunno-inverno 2016-2017 nessun capo della nota griffe utilizzerà più pellicce vere.

E’ stato proprio Giorgio Armani, in accordo con la Fur Free Alliance a dare l’annuncio:

Sono lieto di annunciare il concreto impegno del Gruppo Armani alla totale abolizione dell’uso di pellicce animali nelle proprie collezioni. Il progresso tecnologico raggiunto in questi anni ci permette di avere a disposizione valide alternative che rendono inutile il ricorso a pratiche crudeli nei confronti degli animali.
Proseguendo il processo virtuoso intrapreso da tempo, la mia azienda compie quindi oggi un passo importante a testimonianza della particolare attenzione verso le delicate problematiche relative alla salvaguardia e al rispetto dell’ambiente e del mondo animale”.

Non sarà sicuramente l‘assenza di pelli di animali a togliere la classe e l’eleganza che da sempre contraddistinguono i capi di Armani, anzi, grazie alla sua importantissima scelta avrà la possibilità di abbracciare tutta la fetta di mercato che fino ad ora aveva tagliato fuori per la presenza proprio di pelli animali.

armani-fur-free
Non è necessario far soffrire inutilmente e crudelmente tante bestiole indifese solo per il puro gusto di indossare le loro pelli
.
Lo avevano capito da tempo anche catene più commerciali come H&M, Zara, Bershka, ASOS ed American Apparel.

Io, personalmente trovo la pratica di coprirsi con pelli animali appartenente alle genti primitive!

Speriamo che altri marchi seguano quanto prima le scelte di Armani e dei brand che lo hanno preceduto.
La vera moda sta nel fare scelte alternative.

E voi, cosa ne pensate?
Avete intenzione di rinunciare a capi con inserti, colli, stole di pelliccia e pellicce in generale?

A.S.